Catalogo

SOCIAL

Newsletter

RUMORI DI CITTÀ Vedi a schermo intero

RUMORI DI CITTÀ

Cortometraggio - Commedia.
 
Un uomo si aggira per le vie della propria città armato di cuffie e microfono e cattura tutto quello che gli capita intorno; poi parte e, lontano da casa, combatte la nostalgia ascoltando i suoni della propria città precedentemente registrati.
 
  • Anno : 2002
  • Durata : 30''
  • Formato : 16:9 - colore
  • Audio : stereo

Maggiori dettagli

1,00 €

Durata accesso
2 giorni
1 video nel prodotto
Con Giancarlo Barbon
Voce narrante: Antonio Silvestre
Montaggio: Mario Tani
Fotografia: Cesare Pascucci
Musica: Tommaso Danisi
Graffi sul vinile: DJ Argento
Grafica 3D: Manlio Di Dio
Assistenti di produzione: Antonio Silvestre, Luigi Ragusa
Prodotto da MAC Film
Scritto e Diretto da Mario Tani
Un uomo si aggira per le vie della propria città armato di cuffie e microfono e cattura tutto quello che gli capita intorno; poi parte e, lontano da casa, combatte la nostalgia ascoltando i suoni della propria città precedentemente registrati. Circondato dal rumore del mondo globale, rappresentato dalla avvveneristica città dove il protagonista del film è costretto a trasferirsi, l'unico rimedio alla perdità d'identità e alla nostalgia è recuperare l'atmosfera delle proprie origini. Niente di meglio per lui che l'ascolto in cuffia dei suoni del quartiere da cui proviene, come recita la voce nel finale.
Rumori di città dura solo 30 secondi perchè è stato realizzato, su precisa richiesta, come se si trattasse di uno spot pubblicitario. Quello che si pubblicizza è la necessità di ritrovare le proprie origini, anche se il caos delle città attuali rende la cosa molto difficile. Ho preso lo spunto da una sensazione che io stesso ho provato qualche anno fa quando, di ritorno da una capitale europea, appena sceso dall'aereo, odorai l'aria della mia città e finalmente ritrovai l'atmosfera di casa. Naturalmente il cinema non è ancora in grado di registrare gli odori e così gli abbiamo sostituiti con i rumori. Nel film, che per la prima volta ho girato in 16:9 anamorfico, c'è anche un precisa scelta fotografica per distinguere i tre momenti del film, nonchè alcuni inserti in computer grafica 3D realizzati da Manlio Di Dio.
  • 2002 - Digital Culture, Bellaria.
  • 2002 - Corti di Quartiere, Roma - Selezionato per l'omonima trasmissione della Rai Tv
  • 2002 - Young Promises, Chieti.

  • 2005 - RAI Futura, La fabbrica dei Corti, luglio