Catalogo

SOCIAL

Newsletter

MASHITUP - AD OGNI DANZ Vedi a schermo intero

MASHITUP - AD OGNI DANZ

Videoclip -  Action.

Interrotti nel bel mezzo di una festa dall’arrivo di due vigilantes, i protagonisti fuggono altrove, alla disperata ricerca di un luogo dove suonare e divertirsi in pace con tutti i loro amici.

  • Anno : 2010
  • Durata : 7' 30"
  • Formato : 16:9 HD - b/n
  • Audio : stereo

Maggiori dettagli

0,00 €

1 video da guardare
Con: Cayam, Lorrè, Zio Pino, Papa Miky, Mad Betty
e: DJ Argento, Funk Warriors (Kimni, Mitolman, Goodcat, Stargoot)
e con: Michele Campobasso, Diego Corriero, Giordano Cozzoli, Marilena De Letteris, Manlio Di Dio, Francesco Guarino, Elena La Mesta, Maurizio Loconsole, Mirko Patella, Francesco Pischetola, Luigi Ragusa, Alfredo Tenzone
e la partecipazione straordinaria di Nico “Mudù" Caldarulo
Direttore della fotografia: Nicola Saraval
Scenografia: Fiorenza Amato
Costumi: Arianna Palmisano
Aiuto regista: Antonio De Palo
Assistenti alla regia: Beatrice Ruscelli, Chiara Armentano
Trucco: Francesca “Frazzy” Amoruso, Agnese Aureli
Assistente scenografa: Letizia Jeannine Rouissin
Aiuto scenografa: Antonio Minuto
Attrezzista: Mario Valerio
Elettricisti: Bob Cillo, Maurizio Cappiello
Fotografa di scena: Francesca Ruggieri
Precision Driver: Manlio Di Dio
Montaggio: Mario Tani
Effetti speciali digitali: Roberto Tafuro
Tecnico del suono: Tommaso Danisi
Web: Marco Martino
Wild style artworks: Pietro “Gastone” Petruzzi
Produttore esecutivo: Mark Vamge
Prodotto da MAC Film & UFO Solar
Scritto e diretto da Mario Tani
Interrotti nel bel mezzo di una festa dall’arrivo di due vigilantes, i protagonisti fuggono altrove, alla disperata ricerca di un luogo dove suonare e divertirsi in pace con tutti i loro amici. Ritmo frenetico, inseguimenti, sparatorie, personaggi impossibili e situazioni paradossali in un videoclip a metà fra un film d’azione e una commedia grottesca.
Ad ogni danz è un videoclip un po’ fuori dal comune. Quando ho sentito il brano per la prima volta mi è venuta in mente una fuga infinita e assurda per le strade di una città anonima. Non ho seguito il testo del brano in maniera didascalica, ma quello che mi suggeriva istintivamente senza preoccuparmi di dare una logica alle immagini che volevo raccontare. Girarlo è stato come fare un piccolo film e anche la cura dei dettagli, nelle scenografie di Fiorenza Amato e nei costumi di Arianna Palmisano, dimostra una attenzione insolita per un prodotto di questo tipo. Impeccabile, infine, la fotografia ricercata e in bianco e nero di Nicola Saraval, che conferisce al video una pasta assolutamente cinematografica.
  • 2010 - Los Angeles Cinema Festival of Hollywood, Los Angeles - U.S.A. - PREMIO AL MERITO
  • 2010 - M.E.I. (Meeting Etichette Indipendenti), Faenza
  • 2011 - Chicago International Music & Movie Festival, Chicago - U.S.A.
  • 2011 - Tutto Digitale n. 66, febbraio
  • 2011 - Tutto Digitale n. 67, aprile
  • 2011 - La Gazzetta del Mezzogiorno, sabato 16 aprile

  • Unico video italiano al CHICAGO MUSIC AND MOVIE FESTIVAL